Sperlonga e la Riviera di Ulisse – Valorizzazione del Museo Archeologico di Sperlonga e Villa di Tiberio – Sperlonga

Sperlonga e la Riviera di Ulisse – Valorizzazione del Museo Archeologico di Sperlonga e Villa di Tiberio – Sperlonga

Località: Italia, Lazio Sperlonga (Latina) Committente:  FILAS  - Finanziaria laziale di Sviluppo Finanziamento: pubblico Data di realizzazione 2012 Descrizione: ampliamento dell’offerta culturale del museo archeologico di Sperlonga e dell’area archeologica della Villa di Tiberio Obiettivo: Creazione di un sistema articolato di infrastrutture  finalizzato a qualificare e rafforzare l’offerta culturale del sito. Il progetto è stato promosso da FILAS società regionale dedicata al sostegno dei processi di sviluppo e innovazione del tessuto imprenditoriale del territorio con l’obiettivo di rilanciare tutte le filiere del comparto dei Beni Culturali e dell’economia turistica ad esso collegata attraverso l’impiego di tecnologie innovative. Le sue prime azioni attuative sono riunite sotto il marchio Lazio Futouring, un sistema integrato di 10 progetti pilota per la valorizzazione del patrimonio culturale del Lazio. Il progetto SPERLONGA E LA RIVIERA DI ULISSE  è il risultato della collaborazione di Syremont s.p.a,  Officine Rambaldi s.r.l.e  Istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali ITABC del Centro Nazionale di Ricerca CNR. Il progetto ha richiesto il coinvolgimento di  informatici esperti di tecnologie multimediali (scansioni laser, applicativi per le consultazioni multimediali) programmatori per le integrazioni delle diverse piattaforme gestionali, progettisti e imprese specializzate in opere e impianti  destinati a edifici sottoposti a vincolo storico artistico e ad aree naturalistiche sottoposte a vincolo paesaggistico –  specialisti delle  tecniche di rappresentazione cinematografica e delle tecnologie per spettacoli artistici di suoni e luci outdoor, studiosi e ricercatori per la produzione dei contenuti culturali poi declinati per le diverse applicazioni. Attività Syremont
  • funzionalizzazione dell’accesso al museo mediante interventi edili finalizzati a migliorare l’accessibilità e garantire la sicurezza delle vie di esoso, facilitare l’aggregazione dei gruppi di visita ( nuovo ingresso e area pavimentata esterna)
  • fornitura di elementi di arredo esterno per le aree di sosta;
  • interventi di manutenzione ordinaria sulle facciate e sulle coperture;
  • inserimento di tratti di passerelle per semplificare la fruizione dell’area archeologica
  • interventi idraulici per garantire il livello delle acque della antiche peschiere
  • impianti elettrici e dati a servizio dell’area archeologica finalizzati alla realizzazione di uno spettacolo di suoni e luci;
  • impianto di irrigazione;
  • multimediali outdoor per la vista dell’area archeologica
  • fornitura di tecnologia per la gestione della  biglietteria
  • installazione  pennoni e bandiere illuminati  per facilitare la visibilità su strada;
  • applicazioni multimediali:  app per Iphone finalizzato a individuare i punti di interesse culturale, naturalistico o archeologico della Riviera di Ulisse raggruppati in temi e itinerari visualizzabili come percorsi su mappa  - QR code per approfondimento delle tematiche di visita - digital signage di accoglienza: un totem multimediale collocato outdoor, in prossimità dell’ingresso, offre le prime informazioni sempre aggiornate su eventi organizzati nell’ambito dell’offerta culturale del Museo Archeologico di Sperlonga – gli aggiornamenti sono gestibili dal personale del Museo - proiezione interattiva indoor: immagini proiettate sulla parete intrattengono i visitatori con un gioco interattivo, per scoprire in anteprima l’offerta culturale del Museo.
Attività Officina Rambaldi
  • video d’autore e Sala del Museo Impossibile: la sala è stata attrezzata per la proiezione di un video che  rievoca le vicende legate ai ritrovamenti scultorei del 1956 e racconta di Sperlonga, delle Ville romane, della storica Via Flacca.  Lo spazio offre inoltre postazioni multimediali per esplorare “sale virtuali” ricche di informazioni, video, oggetti e manufatti d’arte, fisicamente non presenti nel museo ma tasselli importanti di un percorso di approfondimento culturale
  • spettacolo di suoni e luci nella Grotta di Tiberio: la  “Grotta di Tiberio” è il palcoscenico di uno spettacolo immerso nella suggestiva cornice della Riviera di Ulisse e della mitica “Spelonca” dell’Imperatore, originaria sede dei grandi gruppi scultorei detti “l’Odissea di Marmo”.  La Grotta funge da quinta scenografica da cui si materializza su un sipario di acqua un gioco di luci, proiezioni accompagnati da racconti, musiche e ricostruzioni tridimensionali rievocando i fasti perduti del luogo
Attività CNR
  • ricerche storiche e coordinamento in fase di declinazione divulgativa dei testi
  • scansioni laser

Commenti chiusi.