Ricerca e sviluppo

Ricerca e sviluppo

La Syremont è una PMI (SME) specializzata nel settore dei beni culturali e paesaggistici che ha sempre investito in  Ricerca e Sviluppo destinando risorse alla innovazione tecnologica per il perfezionamento e messa a punto dei propri prodotti, per crearne di nuovi e per migliorarne i processi di produzione e di applicazione. Syremont  spa è il partner ideale per i progetti a carattere nazionale e internazionale (quale Horizon 2020). Attività di ricerca in corso COMAS Conservazione in situ dei Manufatti Archeologici Sommersi Progettazione di nuovi formulati, strumentazioni e metodologie finalizzate alla conservazione e al restauro dei siti archeologici sommersi direttamente nel loro ambiente. Il progetto nasce dai recenti orientamenti del mondo scientifico e degli Organismi di tutela internazionali in materia di Beni Culturali, che concordano nel voler valorizzare, proteggere e conservare in situ, ove possibile, il Patrimonio archeologico e storico subacqueo. Questo nuovo orientamento per essere realizzato incontra una notevole difficoltà di applicazione operativa connessa alla mancanza di conoscenze e soprattutto di tecniche e materiali idonei alla conservazione subacquea. Il progetto, il cui termine è previsto nel 2014, ha permesso di acquisire conoscenze e materiali per raggiungere l’obiettivo atteso. Partner: UNICAL Università della Calabria - Whitehead Sistemi subacquei - Ageotec BIOPLART Indagini diagnostiche sulle forme di attacco biologico in atto sulle opere in poliuretano in mostra nel Museo della Plastica di Napoli (PLART) Il progetto ha come obiettivo la conservazione dell’opere di Arte Moderna e Contemporanea: in particolare è focalizzato alla conoscenza del rischio di attacco biologico legato ai materiali costituenti e ai metodi per il trattamento e il restauro. Il progetto è svolo in collaborazione con il Museo della Plastica di Napoli (PLART). Partner:  Dipartimento di Ecologia - Università degli studi di Messina DISTRETTO CULTURALE REGIONE SICILIA Sviluppo e il Potenziamento di Distretti ad Alta Tecnologia e di Laboratori Pubblico/Privati per le Regioni della Convergenza (PON 2007-2013) finalizzata alla costituzione di un Distretto Tecnologico dedicato ai Beni Culturali Il progetto di ricerca si articola su due  linee di ricerca focalizzate su caratterizzazione di nuovi materiali per il restauro;  formulazione di nuovi biocidi basati sul dopaggio del TiO2; sperimentazione di materiali fotocatalitici da integrare in siti archeologi. Linea 1: Sviluppo e applicazione di Materiali e Processi innovativi per il restauro dei Beni Culturali. Partner : Università degli studi di Palermo - CNR Consiglio Nazionale delle ricerche - Coirich S.c.a.r.l.- Consortium of Italian Research Infrastructure for Cultural Heritage - PITecnoBio - Consorzio Di Ricerca Per Lo Sviluppo Di Piattaforme Innovative Nel Settore Delle Tecnologie Biomediche. Linea 2:  Centro di nanomateriali, materiali innovativi e nanotecnologie per i Beni Culturali     Partner: Università di Palermo - CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche-HITEC2000 srl -CSGI - Consorzio Interuniversitario per lo Sviluppo dei Sistemi a Grande Interfase- INSTM - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali, PITecnoBio - Consorzio Di Ricerca Per Lo Sviluppo Di Piattaforme Innovative Nel Settore Delle Tecnologie -Sidercem S. r. l. Biomediche, Nell'ambito dei Poli di innovazione beni culturali Regione Calabria Syremont parteciperà ai progetti: E - ITINERA BRUTII/PITAGOREION Il progetto intende realizzare una piattaforma si studi, ricerca, comunicazione al fine di favorire la fruizione dei beni culturali materiali e immateriali. Per raggiungere lo scopo gli obiettivi fondamentali del progetto sono : la ricerca e la produzione di prototipi di materiali editoriali ed ambienti web innovativi, incentrati sul patrimonio culturale calabrese e finalizzati tra l’altro alla formazione dei docenti in servizio nelle scuole della Regione Calabria e a facilitare l’apprendimento e la formazione di giovani e adulti. In sintesi, PITAGOREION è una piattaforma per la visita virtuale di laboratori e musei della Regione Calabria. Partner Syremont: UNICAL - Università della Calabria- Domus srl- Aristippo Touring Service Soc. Coop - Quadra TV S.c.a r.l. NANOPROTECH L’obiettivo del progetto è la definizione di nuove miscele a base di nanoprodotti con caratteri multifunzionali e messa a punto di nuovi metodi per la loro applicazione finalizzati alla protezione e consolidamento di manufatti e siti di interesse storico –artistico. Partner: UNICAL -Università della Calabria -ISAC-CNR - CBC Conservazione Beni Culturali Soc. Coop - 3D Research s.r.l. PUBBLICAZIONI SYREMONT 2013 Ruffolo S. A., Macchia A., La Russa M. F., Mazza L., Urzi C., De Leo F., Crisci G. M., " Marine Antifouling for Underwater Archaeological Sites: Tio2 and Ag Doped TiO2". International Journal of Photoenergy, 2013, Vol. doi.org/10.1155/2013, pp. 1-6. Macchia, O. Bettucci, E. Gravagna, D. Ferro, R. Albini, B. Mazzei, and L. Campanella. Calcium Hydroxide Nanoparticles and Hypogeum Environment: Test to Understand the Best Way of Application, Journal of Nanomaterials, 2013 S. A. Ruffolo, M. F. La Russa, P. Aloise, C. M. Belfiore, A. Macchia, A. Pezzino,G. M. Crisci. Efficacy of nanolime in restoration procedures of salt weathered limestone rock, Applied Physics A, 2013 D. D'Agostino, A. Macchia, R. Cataldo, L. Campanella, A.  Campbell, Microclimate and salt crystallization in the Crypt of the Lecce’s Duomo, International Journal of Architectural Heritage, 2013 Attività di ricerca svolte Ricerca e sviluppo di sistemi avanzati per la conservazione e la protezione dei manufatti edilizi nelle aree archeologiche e monumentali di Pompei, Ercolano e Stabia, in collaborazione con due centri di ricerca: DISTAAM dell'Università del Molise (Campobasso) e Dipartimento di Scienza della Terra dell'Università della Calabria (Cosenza). Nell’ambito della ricerca è stata sperimentata con successo una malta che ostacola lo sviluppo della vegetazione e che trova applicazione nel restauro di aree archeologiche (copertura delle creste e ripristino degli spazi interstiziali nelle murature antiche). Ricerca e sviluppo di metodologie e prodotti, per la protezione e il consolidamento di materiali lapidei (pietre, laterizi, intonaci, ceramiche), affreschi, dipinti, e per la pulitura e prevenzione da imbrattature vandaliche di superfici di beni storico-artistici. Ricerca e sviluppo di sistemi per il rilevamento, l’analisi e il monitoraggio dei parametri ambientali. Ricerca e sviluppo di tecnologie di catalogazione ed elaborazione dei dati (testi, immagini, ricostruzioni tridimensionali, video) scaturiti da rilievi e indagini diagnostiche. Ricerca e sviluppo di tecnologie per la riproduzione computerizzata di statue e bassorilievi in collaborazione con il Politecnico di Milano. Ricerca e sviluppo di tecnologie per il rilevamento dei livelli di microusura pavimentale causata dal camminamento. Ricerca e messa a punto di tecnologie per la sorveglianza delle “piogge acide” attraverso rilevamento del PH, della conducibilità e temperatura dell’acqua piovana con campionamento sequenziale frazionato dell’acqua raccolta.